La conversione del pignoramento immobiliare.. cos’è?

06
Mar
2019
Posted by: admin  /   Category: Senza categoria   /   Nessun commento

La legge consente al debitore esecutato ai sensi e per gli effetti dell’art. 495 c.p.c. di proporre l’istanza di conversione del pignoramento della propria casa prima che sia bandita la vendita all’asta o disposta l’assegnazione al creditore.

In sostanza, il debitore può sostituire al bene pignorato una somma di denaro corrispondente all’importo totale dovuto al creditore maggiorato dalle spese di esecuzione e dagli interessi. Al momento di proposizione dell’istanza deve essere deposito non meno del quinto della somma.

a questo punto Il competente giudice dell’esecuzione può disporre l’accoglimento e la contestuale rateizzazione per il residuo per un termine massimo di medi 18.  Di evidente importanza è Il termine ultimo per poter richiedere la conversione del pignoramento ossia l’udienza in cui il giudice dispone l’ordinanza di vendita del bene pignorato.

Author Avatar

About the Author

Nessun commento