Stai per comprare casa? Alcuni errori..

23
Mar
2019
Posted by: admin  /   Category: Senza categoria   /   Nessun commento

Stai per acquistare casa in modo tradizionale (No Asta) e pensi che le cose saranno semplici “Penserà a tutto l’agente ed il notaio..” Di seguito solamente alcuni tra i maggiori errori che si commettono prima di iniziare uno tra gli acquisti più importanti della propria vita

Non si fanno bene i conti. L’acquisto di una casa è l’investimento più grande per molti italiani, eppure non abbiamo preparazione finanziaria adeguata per affrontarla. In tale ipotesi è meglio farsi seguire da un professionista del settore.

Molti dimenticano che al prezzo dell’immobile bisogna aggiungere circa un 10% per le spese statali o notarili. Senza dimenticare l’eventuale caparra, che, sebbene si recuperi, è pur sempre un esborso non di poco conto.

Non si fanno i conti sul mutuo, che comporta anche spese e imposte. L’imposta ipotecaria vale in genere il 2% dell’importo del mutuo, senza dimenticare che molte banche vogliono un’assicurazione sul mutuo, che serve per cautelarsi contro i rischi come la perdita del posto di lavoro o il decesso del contraente.

Imposte e spese extra. L’acquirente dimentica che essere proprietari di una casa significa pagare delle spese condominiali tutti i mesi ed altri extra che possono far lievitare notevolmente il prezzo. Le case hanno bisogno di manutenzione, per non parlare delle spese comuni

 Soldi per mobili e imprevisti. Quando si fa un conto economico, non si aggiungono le spese per i mobili e non si calcola un fondo extra per gli imprevisti che non hanno direttamente a che vedere con la casa, ma che possono mandare in crisi un bilancio.

Non richiedere un rapporto sulla tassazione dell’immobile. La maggior parte delle persone che compra casa non si informa in anticipo sulle tasse da pagare.

Non fare i conti con l’Euribor nei casi di un’ipoteca a tasso variabile.

Fare debiti al di sopra del 30% delle proprie entrate. La Banca d’Italia consiglia che la quota del mutuo, sommata al resto dei debiti  non sfori il 35-40% del reddito dei titolari del mutuo.

Author Avatar

About the Author

Nessun commento